Info

Nasce SIMMED: la simulazione come parte integrante della formazione degli operatori sanitari. Le tecnologie più avanzate applicate a manichini ed ambienti in grado di simulare situazioni in ogni campo della medicina.

 

Firenze, 27 aprile 2010 – Viene fondata a Firenze la SIMMED, Società Italiana di Simulazione in Medicina, con presidente ed ideatore del progetto il Professor Gian Franco Gensini, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze.

La SIMMED si avvale della collaborazione di Istruttori certificati dalla Scuola Medica di Simulazione di Harvard e di Tuebingen e si pone come obiettivi:

  • promuovere iniziative culturali in tema di innovazione e formazione che sono le due parole chiave, sulle quali si fondano programmi professionali moderni, soprattutto in una materia ad alta specializzazione e in progressiva rapida evoluzione, come le varie professioni in Sanità;
  • utilizzare metodologie innovative, tecnologicamente evolute ed ad alto impatto, quali le moderne tecniche didattiche basate sui sistemi di simulazione, sistema di “training” totalmente interattivo, basato sull’uso di mezzi formativi ed educazionali innovativi, inseriti nel contesto di uno scenario clinico assolutamente realistico;
  • avvalersi di sistemi sia di macro, sia di micro simulazione, sia di sistemi di “realtà virtuale” e di “realtà aumentata”;
  • proporre e realizzare programmi e progetti di ricerca, sia negli applicativi, sia nei contenuti, con possibilità di sviluppo sia dei sistemi hardware, sia software;
  • produrre pacchetti di formazione, informazione e aggiornamento, anche di tipo ECM, accreditato dal Ministero della Salute;

Garanzia delle tecnologie più innovative sono i Partner tecnologici: Accurate Srl e CINECA. La prima è un’Azienda leader a livello internazionale che unisce competenze avanzate di ingegneria biomedica ad una profonda esperienza nella ricerca e sviluppo di modelli formativi ad elevato contenuto tecnologico. CINECA è invece un Consorzio Interuniversitario che costituisce uno dei centri di calcolo più importanti d’Europa e sviluppa tecniche avanzate di realtà virtuale.

Grazie alla sofistica tecnologia utilizzata è possibile proporre casi clinici in ambiente virtuale con elevato realismo. La gestione del paziente virtuale avviene in modo totalmente interattivo ed in tempo reale il discente assiste alla risposta fisiopatologica derivante dalle sue scelte diagnostico terapeutiche.

Va infine rimarcato come l’attività di simulazione non si limiti alla sola didattica dell’emergenza/urgenza ma affronti anche scenari in cui fare formazione sulla continuità dell’assistenza e sulla medicina della complessità.

Per ulteriori informazioni.