Il 23 giugno è stato presentato il numero Ø di una nuova rivista in italiano dedicata alla simulazione in sanità. Si chiama «SIMZINE» ed è edita da simedita srls.

Si propone come un ausilio utile, pratico e alternativo sia per chi si avvicina alla simulazione sia per chi la usa già quotidianamente. Punta sulla concretezza dei contenuti, sulla indipendenza degli autori e sulla qualità della grafica. Gli articoli hanno una lunghezza contenuta, per una lettura puntuale ma insieme rapida, facile e immediata: tante rubriche innovative, illustrazioni e testi di autori molto diversi. Tutti possono proporre un articolo, in qualsiasi forma e su qualsiasi tema, raccontando le proprie esperienze e magari anche i propri vissuti sia come facilitatore di simulazione che come partecipante. L’obiettivo, così come indicato nell’editoriale di questo numero Ø, è costituire un luogo di conversazione e al contempo uno spazio di aggiornamento e riflessione per coloro che si interessano di formazione. Una rivista rivolta a tutti, insomma, che vuole parlare di simulazione a tutto tondo senza dovere sottostare alla rigidità delle riviste scientifiche.

SIMZINE si professa libera, indipendente e non legata ad alcuna associazione: intende illustrare diverse opinioni, concordi o contrastanti, senza seguire il giudizio, l’autorità, il modo di vedere e di pensare altrui, ma solo quello di chi scrive e del team editoriale, affermando l’assoluta autonomia delle proprie concezioni.

SIMZINE è completamente gratuita ed è disponibile in versione cartacea e digitale sul web.

Alla nostra Società è dedicata l’intera rubrica, “Parlando di SIMMED”. In questo primo contributo, il nostro past-president Paola Santalucia ha descritto tutte le attività che SIMMED ha portato avanti nell’ultimo periodo, complicato dall’emergenza pandemica, e l’importanza di fare community. Leggi qui l’intero articolo.